Skip to main content

Sono Envisoft, Masseria La Fiorita e Società Agricola Colline Soavi le tre aziende lucane vincitrici dell’Entrepreneurship Award della Call4Innovation di Basilicata Open LAB.

L’evento, durante il quale le 6 finaliste – Environmental Engineering Services (EES), Envisoft, L’Antincendio, Masseria La Fiorita, Ranch Vito e Società Agricola Colline Soavi – hanno presentato il proprio pitch relativo ad un progetto di sviluppo imprenditoriale innovativo, si è tenuto ieri presso la sede di Confindustria Basilicata a Matera.

Envisoft realizza software per il rilievo di elementi naturali ed antropici presenti sul territorio. Il software proposto dovrebbe raccogliere tali dati, integrando un sistema di monitoraggio per misurare fattori chiave prima e dopo l’implementazione del sito agrivoltaico. Inoltre, il software garantirà il rispetto dei requisiti per l’accesso ai fondi PNRR e fornirà open data interoperabili con altri sistemi di monitoraggio della biodiversità.

Masseria La Fiorita nasce a Matera nel 1975 come impresa agricola e zootecnica. Oggi, accanto alla produzione agricola e all’allevamento zootecnico sostenibile, la Fiorita offre alloggio, ristorazione, trasformazione casearia, passeggiate escursionistiche, laboratori ed experience, progetti di studio universitario. La Masseria vuole sperimentare l’uso della paglia come materiale da costruzione e prototipare un modulo “prefabbricato” di paglia e legno, componibile e personalizzabile, per soluzioni abitative, di arredamento per esterno e di supporto al terzo settore.

Società Agricola Colline Soavi gestisce oliveti a spalliera a Venosa, sul fertile suolo del Monte Vulture. Dal 2018 è impegnata nello sviluppo di olivicoltura moderna e sostenibile, utilizzando tecnologie per eliminare sprechi d’acqua, fornire una “dieta personalizzata” alle piante e prevenire malattie. L’azienda ha proposto l’innovativo progetto imprenditoriale “Tree SPA (Superior Precision Agriculture): Tecnologie per il benessere degli alberi”, per lo sviluppo di un nuovo sistema di supporto alla gestione delle colture basato sull’intelligenza artificiale, che sarà testato a partire dall’olivicoltura.

Le tre aziende si sono aggiudicate un grant da 20mila euro e l’accesso a un programma di supporto allo sviluppo della sperimentazione di 5 mesi con l’affiancamento di mentor e coach di PoliHub e Joule, la scuola di Eni per l’impresa.

Basilicata Open LAB è il programma per il sostegno all’innovazione e all’imprenditoria della Regione Basilicata, realizzato da Eni, con il supporto di Shell Italia E&P, attraverso Joule, la scuola di Eni per l’Impresa e con i partner PoliHub ed Elis. La Call4Innovation di Basilicata Open LAB, ideata e sostenuta da Eni attraverso Joule in collaborazione con PoliHub, è finalizzata all’individuazione e al supporto di progetti imprenditoriali innovativi e sostenibili in ambito Clean & Agri Tech (energia, agricoltura) e Città sostenibili (edilizia, mobilità), che possano essere validati e sviluppati sul territorio della Regione Basilicata attraverso attività di co-innovazione tra aziende lucane e team di innovatori provenienti da tutta Italia e attività di realizzazione di progetti imprenditoriali innovativi presentati da aziende lucane.

Per ulteriori informazioni https://basilicataopenlab.it/.