Skip to main content

Lithium Lasers, startup della community di PoliHub e vincitrice nel 2018 di Switch2Product –  il Programma d’Innovazione organizzato da PoliHub, Technology Transfer Office del Politecnico di Milano e Officine Innovazione di Deloitte – raggiunge una tappa importante per la propria crescita: con 1,5 milioni di euro stanziati da Primo Space Fund in un round da 2 milioni di euro con il coinvestimento di 360 Capital, Lithium Lasers inizierà e accelererà il processo di industrializzazione e commercializzazione, oltre ad avviare la pianificazione di una nuova linea di laser UV che sarà lanciata nei prossimi anni.

Lithium Lasers S.r.l. è una startup italiana fondata nel 2019 con sede a Rovereto (TN), che ha sviluppato un USPL chiamato FemtoFlash utilizzato per la lavorazione dei materiali, nella biofotonica e nell’ottica non lineare per molteplici industrie (es. aerospaziale, medicale, automobilistica…), particolarmente utile quando sono richiesti livelli di precisione dimensionale e tolleranze più strette. Grazie alla facilità di installazione, FemtoFlash riduce i costi di integrazione per i clienti. Nell’industria aerospaziale, i laser sono eccezionalmente efficaci per la produzione di microcomponenti e sono particolarmente utilizzati per la marcatura di componenti in polimero rinforzato con fibra di carbonio, un materiale composito ampiamente utilizzato nelle applicazioni aerospaziali. Si prevede che il mercato degli USLP crescerà a un tasso CAGR del 14,1% fino al 2028, raggiungendo
una dimensione di 3,9 miliardi di euro. Questa crescita costante è guidata principalmente dalla produzione di microelettronica, guidata a sua volta dalla domanda di dispositivi elettronici nel mercato di massa.

Alessandro Greborio, CEO e co-fondatore di Lithium Lasers, commenta: “Con il sostegno finanziario e strategico di Primo Space e 360 Capital Partners, siamo pronti ad accelerare l’industrializzazione del nostro prodotto e a consolidare la nostra posizione di fornitore leader di soluzioni laser per la produzione ad alta precisione di componenti utilizzati in vari settori industriali. L’apporto di capitale favorirà la rapida industrializzazione di Femtoflash, insieme allo sviluppo di una versione laser UV per ampliare le nostre capacità su una gamma di materiali più alta. Contemporaneamente, creeremo una piattaforma di lavorazione laser ad alte prestazioni per affrontare le sfide di produzione più complesse. I nostri più sinceri ringraziamenti vanno al nostro consulente legale, Fabio Azzolina, e al team di BizPlace per la loro preziosa assistenza durante il processo di raccolta fondi”.