Skip to main content

GraphiCore chiude un investimento PoC con Tech4Planet

GraphiCore ha chiuso un investimento PoC da parte di Tech4Planet – il Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico per la sostenibilità ambientale – per lo sviluppo e la realizzazione del suo primo prototipo completo. L’investimento rappresenta un primo passo importante lo sviluppo della tecnologia ideata dalla startup, che promette di rivoluzionare il settore della manipolazione di materiali complessi, pesanti e delicati in ambienti ostili.

GraphiCore, è una startup della community di PoliHub e vincitrice nel 2023 di Switch2Product – il Programma d’Innovazione organizzato da PoliHub, Technology Transfer Office del Politecnico di Milano e Officine Innovazione di Deloitte – fondata nel 2023 da due ingegneri nucleari, Riccardo Chebac e Fabio Vanoni. GraphiCore si distingue per una soluzione innovativa che trova una prima applicazione in una delle sfide più critiche nel decommissioning dei reattori nucleari moderati a grafite. In particolare, il team del Politecnico di Milano ha realizzato un sistema innovativo di presa a vuoto per la manutenzione e lo smantellamento dei reattori nucleari moderati a grafite di vecchia tecnologia e di quarta generazione. La tecnologia sviluppata è in grado di sollevare fino a quattro volte più peso rispetto ai sistemi industriali attuali, offrendo una sicurezza tre volte superiore agli standard odierni. Questa caratteristica è fondamentale per garantire operazioni sicure e sostenibili in contesti industriali complessi e sensibili e rispondere così agli standard richiesti nel settore nucleare.

Un’eccellenza targata Politecnico di Milano

GraphiCore, nata all’interno del Politecnico di Milano, è il risultato del background accademico e della collaborazione tra i suoi due founder. In particolare, la loro esperienza condivisa durante il Dottorato di ricerca ha giocato un ruolo cruciale nella nascita e nello sviluppo della startup. Riccardo Chebac, CEO di GraphiCore, ha iniziato il suo percorso accademico studiando ingegneria energetica, seguito da una specializzazione in ingegneria nucleare. Successivamente, ha intrapreso un Dottorato di ricerca che ha svolto tra il Politecnico di Milano e University of California, Berkeley, incentrato sul tema del Graphite Waste management e Decomissioning, esperienza da cui è nata la collaborazione con Fabio Vanoni, ora CTO della startup.

I prossimi passi

L’investimento PoC di Tech4Planet, come spiega Riccardo Chebac, supporterà innanzitutto la startup nell’avanzamento del proprio TRL, attraverso la validazione del primo prototipo in un ambiente rilevante. Non solo, Riccardo precisa come lo sguardo di GraphiCore sia già orientato al futuro. Il prossimo passo, a cui il team sta già lavorando, è la dimostrazione del prototipo all’interno di un “real environment”.